Neurotossina

Sono seduto nello scompartimento di un intercity, diretto a Genova, quando mi rendo conto che ho bisogno di abbracciare qualcuno.
All’improvviso, nel beccheggio ferroso del treno, schiacciato dal buio che preme oltre i finestrini, chiuso in uno spazio estraneo, comprendo chiaramente che non riuscirò ad arrivare al termine del mio viaggio, se non abbraccio qualcuno. Continua a leggere

Fotografie

Alla mostra di fotografia del famoso fotografo, ci sono molte, molte fotografie. Sono appese ai muri di ogni stanza, affiancate le une alle altre, sempre alla stessa distanza.
Sono quasi tutte degli anni trenta o quaranta. Riproducono bambini, automobili e palazzi che oggi non esistono più. Un famoso pittore e una splendida attrice. Ormai morti. Continua a leggere