L’innamorato alienato

Descrivere cosa provasse per Lei non è esercizio adatto ad esser risolto col linguaggio.
Si sarebbe costretti ad usare parole come amore.
O fede.
O devozione.
O altri vocaboli come questi; parole il cui suono, la cui forma resta comunque troppo distante da ciò che vorrebbero significare.
L’unico modo per cercare di spiegarlo è dire cosa, per Lei, avesse fatto. Continua a leggere

Il pigro

Avevo voglia di scrivere qui qualcosa di affilato e intelligente, di usare parole che illuminassero come lampi, di disegnare concetti che abbellissero il mondo.
Avevo voglia di essere caustico, e anche ironico, e anche profondo e brillante, di dire qualcosa che la gente non volesse sentirsi dire, ma per la quale poi mi ringraziasse, quasi commossa. Continua a leggere