Io non sono capace

Io non sono capace
di toccarmi
le punte dei piedi
di arrampicarmi su un albero
di fare la ruota
o il salto mortale

Io non sono capace
di guidare una moto
non l’ho mai fatto
né un motorino
forse una bici,
ma non mi piace la bici

Io non sono capace
di aggiustare un motore
di usare un martello
per appendere mensole
dove servono mensole,
di curare una pianta
di pulire la casa
di far bene la spesa

Io non sono capace
di preparare
piatti alla moda, sbaglio
sempre le dosi, sbaglio
sempre qualcosa
e non solo
nei piatti alla moda

Io non sono capace
di far bella figura a una cena
di bere soltanto
quel tanto che basta,
di ridere anche
se non ho voglia di ridere
di farmi apprezzare
dai tuoi splendidi amici
di non esser
geloso di loro,
di non essere stronzo
a volte con te

e non sono capace
di far bene l’amore
di preoccuparmi
del tuo piacere,
di portarti a ballare
di farti sognare
i sogni che meriti. Io

non sono capace di ricordarmi
un libro che hai letto
o il tuo compleanno
o quello che hai detto,
di farmi piacere
le cose che ami, tipo lo yoga
il pilates, lo spinning
la zumba, le danze tribali,
il buddismo, il fengshui
e tutte le altre cazzate orientali
che ti piacciono tanto

Per farla breve non sono capace
quasi di niente
l’unica cosa che io
sono capace di fare
bene
bene
è farti sorridere.

af

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *