robe più o meno poetiche di Andrea Fabiani

Tag bacio

Unica

C’è una donna che ha il tuo stesso odore.Si è seduta accanto a mestamattinasull’uno, poco primadella stazione di Cornigliano.Mi sono voltato a guardarla enon era bellacerco di ricordarlaavrei voluto chiamarlausando il tuo nome.Aveva più annie più chili di te.Ma anche… Continua a leggere →

Una spietata convenzione

Ti ho baciata per l’ultima volta alle due e cinquantanove del mattino di un sabato di fine ottobre. E poi come se non bastasse la crudeltà del mondo, una spietata convezione, quell’ora l’ha riportata indietro. Per farmela vivere ancora una… Continua a leggere →

Scritta

Sei bella, sei la più bella di sempre e dici che non importa il tuo nome, dici che posso deciderlo io il tuo nome, dici che posso decidere tutto quello che voglio, dici proprio tutto quello che voglio, tu perché… Continua a leggere →

Sognando Sherwood

Io sono nato e cresciuto in città. M’è sempre piaciuta la città, mi piace il cemento, il traffico mi tranquillizza. A me piace l’asfalto, l’odore che ha quando cade la pioggia. La natura no, non mi piace. Eppure me lo… Continua a leggere →

Come mai

“Come mai”, hai detto. E non c’era punto interrogativo alla fine, non era una domanda la tua,

« Articoli precedenti

© 2020 la fabbrica delle nuvole — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑