Luigi

La mattina sono sempre molto distratto. Sarà la poca voglia d’andare in ufficio, sarà la noia che invariabilmente provo sugli autobus, o il sonno ancora appiccicato alla pelle, fatto sta che il mondo che mi ondeggia attorno, dentro il Quarantadue, sballottato tra una frenata e un’accelerazione, io lo percepisco a stento. Continua a leggere

Incontro #1

I nostri occhi si incontrano, tra il dondolio delle teste di tutti gli altri passeggeri dell’autobus.
Si trovano, poi si perdono. Si cercano nuovamente.
Mi guardi come si guarda qualcosa che si desidera, lo vedo, lo so.
Poco importa che io non ti conosca.
Siamo due esseri umani che si osservano, in mezzo al mondo. E’ più di quanto abbiano in comune la maggior parte delle coppie. Continua a leggere