robe più o meno poetiche di Andrea Fabiani

Tag parole

Come mai

“Come mai”, hai detto. E non c’era punto interrogativo alla fine, non era una domanda la tua,

Parole

Parole e spade feriscono, ma soltanto le prime tra queste possono lasciare ferite che non si rimarginano mai. af

© 2020 la fabbrica delle nuvole — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑