robe più o meno poetiche di Andrea Fabiani

Tag sangue

Mentre

Decine di aerei lasciano il suolo, decine vi fanno ritorno, mio nonno passeggia in spiaggia da solo. Un treno arriva in orario alla stazione centrale ed esplode, tra le braccia del suo nuovo amante ancora una ricca signora s’illude. Un… Continua a leggere →

Il cliente pensieroso

Oggi al ristorante, quando nel piatto mi era rimasto ormai solo un pezzetto piccolo di filetto Black Angus al sangue, pensavo. Che le fini hanno un sapore diverso, sempre. Questo pensavo. L’ultimo boccone di un piatto buono, pensavo guardando il… Continua a leggere →

© 2021 la fabbrica delle nuvole — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑