robe più o meno poetiche di Andrea Fabiani

Tag solitudine

Mattina

Da un po’ di giorni mi sveglio presto al mattino, appena fa giorno, ben prima che suoni la sveglia. È per via del caldo. Apro gli occhi e mi ritrovo immerso in un materasso umido e appiccicoso. Allora mi alzo…. Continua a leggere →

Pois

E sul mio cuore che ti ho fatto tenere in mano hai spento sigarette, perché dicevi di provare da sempre un amore sincero per le cose a pois af

Trilogia dei miei vicini

1 Nel caldo spalancato delle finestre estive a me si rivela la vita dei miei vicini.

La spiaggia (Sua Maestà e Scovolino)

In pausa pranzo stavo mangiando sulla spiaggia un cosciotto di pollo con le patate lo avevo comprato

Luigi

La mattina sono sempre molto distratto. Sarà la poca voglia d’andare in ufficio, sarà la noia che invariabilmente provo sugli autobus, o il sonno ancora appiccicato alla pelle, fatto sta che il mondo che mi ondeggia attorno, dentro il Quarantadue, sballottato… Continua a leggere →

« Articoli precedenti Articoli seguenti »

© 2020 la fabbrica delle nuvole — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑